La necessità mafiosa

•23/07/2010 • Lascia un commento

Avevo già scritto qualcosa a proposito dello stretto legame tra i governi italiani post-unitari e i moti indipendentistici con la malavita organizzata in questo articolo, senza ovviamente avere la pretesa di realizzare un quadro storico completo per i motivi riportati. In quest’altro articolo intendo molto semplicemente esporre qualche altra riflessione (e ricerca) personale in merito alle origini del fenomeno mafioso e ai motivi per cui esso si è radicato così saldamente nel territorio, arrivando ad essere ciò che è oggi. Anche stavolta, elencherò tutte le fonti consultate per l’articolo in fondo allo stesso.

Continua a leggere ‘La necessità mafiosa’

“Socrate” di Rossellini

•18/07/2010 • 1 commento

Sono passati ormai alcuni anni da quando ebbi modo di vedere per la prima volta questo interessantissimo film di Roberto Rossellini al liceo. Tanto fui colpito dalla figura di Socrate (che mi aveva già affascinato dallo studio sui libri) che dopo qualche tempo decisi di cercare e acquistare questa meravigliosa pellicola inizi ’70 in DVD, e riuscii a trovarla presso la Feltrinelli di Napoli. Con molta sopresa proprio pochi giorni fa, dopo qualche anno da allora, ho scoperto che lo stesso film è presente integralmente e in italiano (con sottotitoli in inglese) su Google Video, e ho pensato di condividere con chiunque capitasse in questo angolo remoto del web questo eccezionale documento, purtroppo sconosciuto ai più.

Continua a leggere ‘“Socrate” di Rossellini’

Thaumazein e Divertissement

•15/07/2010 • 1 commento

E’ all’origine della filosofia secondo i Greci, in particolare secondo Aristotele. E’ il principio del pensiero, delle domande che ci si pone sull’esistenza, sul mondo, sulle cose che ci circondano. La scintilla che ha permesso agli esseri umani di raggiungere i più elevati traguardi del pensiero. L’hanno osteggiato in tanti, hanno tentato di distruggerlo e in parte ci sono riusciti. E’ il thaumazein, l’origine dell’esistenza, quella vera, quella realmente vissuta, quella pura, limpida, non offuscata dal buio del nulla. Il thaumazein è la meraviglia, il senso di stupore che ammutolisce, la curiosità, l’approccio incredulo, stupito, meravigliato, incuriosito e libero da pregiudizi e preconcetti alle cose del mondo, alla realtà circostante.

Continua a leggere ‘Thaumazein e Divertissement’

150 anni di vergogna

•12/07/2010 • 1 commento

Sì avvicina il giorno del 150° anniversario dell’unità d’Italia, avvenuta formalmente il 17 marzo 1861 con la dichiarazione del Regno. Un evento, quello dell’unità nazionale, storico, epocale, gravido di conseguenze. E scandaloso.

Con questo articolo non intendo assolutamente realizzare un saggio revisionista su tale evento storico, innanzitutto perché sarebbe un’impresa assurda farlo in pochi minuti e in poche righe, e poi perché non sono uno storico e non ho le competenze per farlo. Intendo solo riportare all’attenzione di chi legge alcuni fatti forse poco noti (perché poco menzionati) che hanno contraddistinto il Risorgimento italiano, eventi che non vengono mai riportati nei discorsi pomposi e ricchi di retorica di chi partecipa ad eventi celebrativi perché ritenuti scomodi o, forse, poco dignitosi (come del resto è). Tutto questo, al fine di fornire spunti per eventuali approfondimenti. Segnalo comunque che tutte (o quasi) le fonti consultate per la stesura di questo articolo sono riportate alla fine dello stesso, e non all’interno.

Continua a leggere ‘150 anni di vergogna’

L’ammore ched’è

•09/07/2010 • 2 commenti

Come ho già fatto in altri tempi e in altri luoghi, desidero ricordare di nuovo una perla di arte del maestro Eduardo de Filippo, uno dei migliori attori, registi teatrali e poeti del ‘900. Si tratta di quella che è forse una delle sue più famose opere in versi, una delle prime che ho imparato quando ancora avevo pochi anni e ne sentivo citare alcuni versi. Una poesia, in forma dialogica, in cui ci si interroga su quello che è uno dei più complessi sentimenti dell’intera sfera spirituale umana, sulla cui natura l’autore espone una tesi chiara, benché molto “dolorosa”.

Continua a leggere ‘L’ammore ched’è’

Egoismo

•06/07/2010 • Lascia un commento

Anche per la lettura di questo articolo suggerisco la “Genesi” come promemoria, al fine di ricordare quale sia lo spirito necessario per leggere le pagine di questo blog.

Egoismo. Un termine molto diffuso e ampiamente abusato senza che se ne conosca davvero il significato. L’egoismo, dal latino “ego” (io) è, di fatto, il “senso dell’io”. E’ un termine che viene utilizzato per lo più con una connotazione negativa: si dice egoista una persona interessata unicamente ai propri interessi, al proprio successo, al proprio benessere (principalmente materiale) nel pieno disinteresse degli altri, anzi arrivando, a volte, addirittura a danneggiarli.

Continua a leggere ‘Egoismo’

La tragicità della vita

•04/07/2010 • Lascia un commento

Prima della lettura di questo articolo, rimando alla “Genesi” di questo blog. Ritengo che anche il lettore occasionale, capitato qui per caso, debba sapere di cosa tratti questo sito e di quale spirito sia necessario per leggerne e comprenderne gli articoli, prima di procedere con la lettura di questo.

Ci sarà capitato sicuramente tante volte di apprendere notizie di cronaca sconcertanti come le (ormai nemmeno tanto infrequenti) tragedie familiari, situazioni in cui i genitori ammazzano i figli o viceversa, spesso in maniera barbara, o anche delle sevizie subite da bambini o donne. Notizie che ci lasciano sgomenti, senza dubbio, e che subito risvegliano in noi una tremenda sete di giustizia (giustizia?). Vorremmo avere la possibilità di mettere le mani sull’assassino o sul pedofilo per fargli soffrire le pene più atroci, prima di consegnarlo alla giustizia ordinaria. Ebbene, in quel caso non faremmo altro che infierire su degli innocenti. Le vittime? No, gli aggressori stessi.

Continua a leggere ‘La tragicità della vita’